Dentiera o impianto? Quale scegliere

Dentiera o impianto? Quale scegliere

Quando è necessario sostituire uno o più denti mancanti, sono disponibili diverse opzioni: due di queste sono la dentiera o un impianto. La scelta giusta dipende da diversi fattori, come il prezzo, le preferenze e la salute della mascella e dei denti rimanenti.

Protesi e impianti hanno ciascuno i propri vantaggi e svantaggi, quindi è importante analizzare le opzioni in dettaglio con il dentista. Vale anche la pena esplorare altre alternative a protesi e impianti, come ad esempio i ponti dentali.

Tuttavia, ci sono anche differenze significative tra le due soluzioni dentali. Ecco alcuni pro e contro che dovrebbero essere considerati prima di prendere una decisione.

Dentiere contro Impianti

Dentiere

Le dentiere sono protesi rimovibili che possono essere adattate alla bocca indipendentemente dalla quantità di osso presente.

Le dentiere possono essere set completi per sostituire tutti i denti sulla mascella superiore o inferiore o essere realizzate per sostituire alcuni denti mancanti (parziali). Sono realizzate prendendo prima un’impronta della gengiva superiore e/o inferiore.

Prima di realizzare la protesi, il dentista studierà anche il morso e l’allineamento della mascella superiore e inferiore per assicurarsi che la lunghezza della protesi consenta una masticazione ottimale. Una dentiera provvisoria sarà quindi realizzata e posizionata in bocca: verranno successivamente apportate tutte le modifiche necessarie all’allineamento o alla lunghezza dei denti prima che venga prodotta la dentiera definitiva.

Uno speciale adesivo le lega infine alle gengive.

Impianti

Gli impianti richiedono una quantità di osso sufficiente per posizionarne le viti sulle quali saranno poste le corone.

Un impianto dentale viene realizzato estraendo prima la radice danneggiata. Successivamente, viene praticato un foro nell’osso mascellare che ospiterà una radice protesica metallica, chiamata perno. La parte superiore sarà dotata di una corona, ma non finché l’osso non avrà iniziato a fondersi con la vite (osteointegrazione).

Possono volerci anche un paio di mesi prima che il perno sia pronto per ricevere un moncone, il pezzo su cui verrà montata la corona.  Questo passaggio non è da considerare invece per gli impianti a griglia, il cui successo non dipende dal processo di osteointegrazione.

Manutenzione delle dentiere e degli impianti

La cura degli impianti dentali è simile all’igiene standard dei denti naturali. Ciò significa lavarsi i denti almeno due volte al giorno con uno spazzolino a setole morbide, usare il filo interdentale e sottoporsi a controlli regolari.

Affinché le dentiere durino a lungo, è necessaria una maggiore manutenzione quotidiana. Inoltre non dovresti indossarle durante la notte, ad esempio. Dovrebbero essere invece immerse in acqua o in una soluzione detergente.

Per pulire le dentiere (cosa che dovrebbe essere fatta ogni giorno), rimuovile dopo aver mangiato e spazzolale. Potrebbe anche essere necessario togliere via eventuali frammenti di adesivo che rimangono sulle gengive.

Poiché il morso può cambiare nel tempo, la dentiera dovrà essere rifatta di tanto in tanto. Gli impianti dentali, invece, sono dispositivi permanenti che possono richiedere talvolta la sostituzione delle corone se le corone originali si incrinano o si rompono.

Costo delle dentiere rispetto agli impianti

Gli impianti dentali sono più costosi delle dentiere e di altri trattamenti, come ad esempio i ponti. Sebbene i prezzi varino in base alla posizione dello studio dentistico e ad altri fattori, un impianto è di gran lunga più costoso.

Contattaci per una consulenza

Lo sapevi che il tuo impianto dentale finalmente può non dipendere più da un innesto osseo? Cosa aspetti? Fissa una prima visita e scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze!