Cosa causa la perdita dei denti

Cosa causa la perdita dei denti

Cosa causa la perdita dei denti? sono 4 le principali problematiche, le vediamo nello specifico in seguito. L’edentulia, è la condizione che determina la mancanza di uno o più elementi dentari nell’arcata.
La perdita dei denti può significare solamente la perdita del sorriso oltre che della salute. Perché porta a gravi problematiche per quanto riguarda la masticazione. Le quali, a loro volta, possono portare a problemi a livello dell’apparato digerente.

Insomma, non va a toccare solo un fattore estetico, ma ci sarà un vero e proprio problema di salute collegato. Ecco per quale motivo i dentisti cercano sempre di offrire una soluzione, che possa essere un impianto dentale, zigomatico o iuxtaosseo, in base alle tue condizioni dentarie.

È molto importante riuscire a tornare a masticare! Non solo per un fattore di sorriso e autostima. Ma anche per evitare di provocare danni irreparabili al cavo orale e all’intero organismo.

Cosa causa la perdita dei denti: malattia gengivale

Partiamo da una delle malattie più diffuse che causa la perdita dei denti. Ovvero le malattie gengivali, conosciuta anche con il nome di malattia del parodonto (parodontite).

Questo tipo di malattia, va a verificarsi quando i batteri si depositano al di sotto del tessuto gengivale. La parodontite avviene nel momento in cui i batteri presenti all’interno della nostra cavità orale, si trasferiscono sotto il tessuto gengivale, causando quindi un’infezione.

Ma questa infezione quando potrà essere curata? Può essere guarita se presa in tempo, altrimenti inizierà a distruggere il tessuto gengivale e l’osso mascellare. Entrambi i quali aiutano a mantenere i denti in posizione. Senza questa struttura di supporto, i denti si allentano e alla fine cadono.

Cosa causa la perdita dei denti: cavità

Cosa sono le cavità?

Sono dei buchi che si creano nei nostri denti se è presente un’infezione batterica. In seguito questa diventerà carie.

Anche in questo caso, se la cavità non viene trattata subito, può distruggere la polpa al centro del dente. Questa situazione è molto probabile che si tradurrà in un canale radicolare o addirittura in una rimozione del dente.

Prevenire la carie è molto facile, basterà adottare buone abitudini di igiene orale e una dieta equilibrata composta da cibi salutari e bevande non zuccherate.
Un altro modo per prevenire il problema è facendo visite regolari dal dentista per una diagnosi precoce. Il trattamento precoce può salvare il tuo dente.

Cosa causa la perdita dei denti: Traumi o lesioni

Purtroppo anche se ti prendi cura dei tuoi denti potrebbero capitare lo stesso dei problemi che ne causeranno in seguito la perdita.

Ad esempio può essere causato da un trauma o da un incidente. Infatti, possiamo definire la perdita del dente un effetto collaterale molto comune per quanto riguarda gli incidenti nello sport o stradali, le cadute e molto altro.

Quindi in questo caso non possiamo fare moltissimo per evitarne la perdita. Però potremmo considerare delle misure di sicurezza. Per esempio, se sei una persona sportiva, potresti indossare il paradenti, questo aiuterà senz’altro!

L’ultima causa… la salute generale

Altre cause invece potrebbero non partire direttamente dalla nostra cavità orale ma da una particolare condizione di salute. Tuttavia, esiste una forte correlazione tra ciò che accade nel nostro corpo e ciò che accade nella nostra bocca.

Infatti, proprio per questo motivo, esistono dei problemi di salute che possono aumentare il rischio di perdita dei denti, alcune delle condizioni più significative sono:

  • La pressione sanguigna elevata;
  • Diabete
  • Il fumo
  • Una dieta sbagliata
  • Artrite

Ovviamente nessuno vuole perdere i denti e ci sono delle misure

  • Per prima cosa assicurati di lavarti i denti;
  • Usa il filo interdentale ogni giorno;
  • Evita il fumo e i prodotti a base di tabacco;
  • Consulta il dentista ogni 6 mesi.

I sintomi

I sintomi che possono causare la perdita dei denti sono diversi, qua elencati in seguito troviamo:

  • Problemi di alitosi
  • Recessione delle gengive
  • Mobilità dei denti
  • Le gengive che inizieranno a sanguinare

 La bellezza dei denti e il benessere delle gengive sono legate alla salute del cavo orale. Proprio per questo motivo l’alitosi persistente, il sanguinamento e la recessione gengivale possono essere un avvertimento che qualcosa non sta andando bene. Se i sintomi elencati si manifestano nello stesso tempo, è bene consultare il dentista per un controllo di prevenzione.

Cosa aspetti? Fissa una prima visita e scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze!